FONDO IMPRESA FEMMINILE

Non disponibile

FINALITÀ

Agevolazione che vuole favorire la partecipazione delle donne al mondo delle imprese, supportando le loro competenze e creatività per l’avvio di nuove attività imprenditoriali e la realizzazione di progetti innovativi.

SOGGETTI BENEFICIARI

  • cooperative e società di persone con ameno il 60% di donne socie
  • società di capitale con quote e componenti del consiglio di amministrazione per almeno due terzi di donne
  • imprese individuali la cui titolare è una donna
  • lavoratrici autonome.

INTERVENTI AMMISSIBILI

Iniziative destinate alla costituzione e l’avvio di una nuova impresa femminile, relative:

  • alla produzione di beni nei settori dell’industria, dell’artigianato e della trasformazione dei prodotti agricoli;
  • alla fornitura di servizi in tutti i settori;
  • al commercio
  • al turismo

DUE LINEE D’AZIONE:

  1. INCENTIVI PER LA NASCITA DELLE IMPRESE FEMMINILI

Beneficiari

  • Imprese femminili costituite da meno di 12 mesi alla data di presentazione della domanda di agevolazione
  • Lavoratrici autonome che presentano l’apertura della Partita IVA entro 60 giorni dalla comunicazione positiva della valutazione della domanda
  • Persone fisiche che intendono avviare l’attività purché, entro 60 giorni dalla comunicazione positiva della valutazione della domanda, trasmettano documentazione sull’avvenuta costituzione.

Tipologia dell’agevolazione

Contributo a fondo perduto per la nascita e lo sviluppo delle imprese femminili:

  • 80% delle spese ammissibili e comunque fino a € 50.000,00, per i programmi di investimento che prevedono spese ammissibili non superiori a € 100.000,00;
  • 50% delle spese ammissibili, per i programmi di investimento che prevedono spese ammissibili superiori a € 100.000,00 e fino a € 250.000,00.

Spese ammissibili per un massimo di € 250.000,00

2. INCENTIVI PER LO SVILUPPO DELLE IMPRESE FEMMINILI

Beneficiari

  • Imprese femminili costituite da almeno 12 mesi alla data di presentazione della domanda di agevolazione
  • Lavoratrici autonome con partiva Iva aperta da ameno 12 mesi

Tipologia dell’agevolazione

Per supportare le imprese già esistenti:

  • costituite da almeno un anno e massimo 3 anni, le agevolazioni possono essere per il 50% come “contributo a fondo perduto” e per un altro 50% come “finanziamento agevolato” di 8 anni a tasso zero, per coprire fino all’80% delle spese ammissibili.
  • costituite da più di 3 anni le spese di capitale circolante sono agevolate solo con il “contributo a fondo perduto”, mentre quelle di investimento anche con il “finanziamento agevolato”.

Spese ammissibili per un massimo € 400.000,00.

SPESE AMMISSIBILI:

  • impianti, macchinari e attrezzature nuovi di fabbrica, purché coerenti e funzionali all’attività d’impresa;
  • immobilizzazioni immateriali, necessarie all’attività oggetto dell’iniziativa agevolata;
  • servizi cloud per la gestione aziendale;
  • personale dipendente, assunto a tempo indeterminato o determinato dopo la data di presentazione della domanda e impiegato funzionalmente nella realizzazione dell’iniziativa agevolata;
  • esigenze di capitale circolante nel limite del 20% delle spese complessivamente ritenute ammissibili.

Sono ammissibili solo le spese sostenute successivamente alla data di presentazione della domanda oppure, nel caso di persone fisiche, alla data di costituzione dell’impresa o dell’apertura della partita IVA.
Il Decreto ha previsto anche un voucher fino a 5.000 euro per impresa da spendere in assistenza tecnica e di gestione dell’impresa.

COMPILAZIONE DELLA DOMANDA

  • per l’avvio di Nuove imprese dalle ore 10:00 del 5 maggio 2022;
  • per lo sviluppo e consolidamento dalle ore 10:00 del 24 maggio 2022.

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

  • per l’avvio di Nuove imprese dalle ore 10:00 del 19 maggio 2022;
  • per lo sviluppo e consolidamento dalle ore 10:00 del 7 giugno 2022.
Categorie Start Up

Lascia un commento